Archetipi

Modulazione

La misura "Aurea"
ovvero il doppio quadrato di origine classica, consente di ottenere multipli e sottomultipli di un sistema geometrico armonioso e regolare, ideale per il disegno dell'abaco di campitura della facciata.

Modulazione 20x40
Nata dal doppio quadrato 20x20, è la modulazione ottimale per il progetto di facciata a vista, in grado di abbinare:

  • Flessibilità d'impiego nel settore industriale, terziario e residenziale
  • Compatibilità con altri materiali e sistemi
  • Rapidità di posa in opera

I segni e le superfici rendono questa modulazione disponibile in una serie di alternative formali quasi infinite.
La modulazione Vibrapac consente la scomponibilità degli elementi, senza l'utilizzo di pezzi fuori modulazione, in corrispondenza degli angoli e nella disposizione degli elementi stessi nell'orditura di facciata sia in senso orizzontale che verticale.
Gli elementi Vibrapac sono disponibili in due spessori: 20 e 12 cm. Altri spessori in funzione della tipologia.

Superfici

Variazioni dell'aspetto materico
La materia in progresso non dimentica la modularità base ma la esalta, accoglendo le aspettative espressivo-progettuali dopo averne ben conosciute e ricercate le possibilità tecnologiche e produttive. Le caratteristiche fisico-chimiche degli inerti, dei leganti sono in definitiva la valorizzazione dell'aspetto materico costituito da un impasto "naturale" quasi pietra creata e non semplicemente ricomposta.

Naturale: la composizione granulometrica e le vibrazioni conferiscono agli elementi un effetto superficiale satinato. Granita: la ricchezza materica dell'inerte è evidenziata dalla lavorazione ottenuta con un particolare trattamento di anticatura delle superfici che mette in rilievo gli inerti silicei contenuti nell'impasto. Levigata: la finitura accurata richiama le pietre levigate e satinate evidenziando le pezzature ed il colore dei componenti lapidei. Splittata: il richiamo e l'interpretazione della pietra naturale a spacco si ripropone in una veste estetica ottenuta con la tecnica della splittatura.

Segni

Una particolare lavorazione disegna la superficie e consente al progettista di creare volumi e profondità.
I giochi d'ombra che la luce evidenzia nelle geometrie dei segni esaltano il valore percettivo del materiale.

Incisione
L'incisione è ottenuta con fresature della superficie, sia essa naturale, spacco pietra, granita o levigata. Nella composizione di facciate l'accostamento di segni diversi forma una tessitura di inserti di originale effetto estetico.

Taglio a diamante
La bordatura con "taglio a diamante" (45°) è ottenuta con un moderno impianto di lavorazione che conferisce eleganza e plasticità all'elemento e alla facciata.
Questa lavorazione è specificatamente impiegata a valorizzare gli elementi con finitura Granito e Levigato.

Una serie di esempi di possibili combinazioni con disegni e superfici degli elementi Vibrapac

Colori

Vibracolor
Il colore è per sua natura una risorsa d'infinite possibilità, ma vi è una misura di valutazione indotta della propria sensibilità estetica, nei toni, nelle intensità e nelle sfumature.
Il colore vive nella materia e dalla materia riceve nuove impressioni sino a creare un linguaggio unico e irripetibile.
Il linguaggio del progetto è anche linguaggio del colore ed in facciata si può esprimere al meglio grazie ad un'ampia scelta estetica di qualità.

Vibracolor è studiata specificatamente per ciascun tipo di superficie, per un totale di oltre 50 colori. I colori Vibracolor sono realizzati con una tecnologia avanzata che consente di ottenere elementi cromaticamente stabili nel tempo e totalmente privi di fenomeni di efflorescenza.

Gli elementi Vibrapac sono composti di inerti provenienti da deposito fluviale ad alto contenuto quarzifero, cemento grigio e coloranti a base di ossidi metallici dai colori classici
Manuale 1
Manuale 2
Manuale 3
Manuale 4
Facebook Twitter Google+ Pinterest